Programma

SAN VITO BENE COMUNE

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2017-2022

PREMESSA

Le prossime elezioni amministrative rappresentano un’opportunità di rinnovamento e cambiamento per San Vito, dopo anni nei quali le inefficienze, il malgoverno e l’inerzia hanno svilito le opportunità di crescita del nostro paese.

La lista civica San Vito Bene Comune propone ai propri cittadini e al proprio territorio un patto per il progresso economico e sociale, fondato sulla partecipazione e sulle competenze, sulla cura e la solidarietà, in difesa dei beni comuni, fuori dagli interessi particolari.

In una fase storica in cui il bilancio comunale è compromesso dai tagli del governo nazionale e dalla cattiva gestione amministrativa, San Vito Bene Comune ritiene che le disponibilità finanziarie non possano essere recuperate facendo affidamento su elargizioni di potentati pubblici e privati. San Vito Bene Comune scommette, piuttosto, sulle proprie competenze per disporre di un’autonoma capacità di spesa, anche attraverso l’accesso a finanziamenti europei e nazionali, che consenta di realizzare progetti concreti che coinvolgano i cittadini e siano in grado di migliorarne la vita quotidiana.

San Vito Bene Comune ritiene che la valorizzazione di un turismo sostenibile, anche attraverso la nascita della Via Verde, e delle produzioni agricole ed enogastronomiche del proprio territorio costituiscano il volano per un progresso consapevole e duraturo.

San Vito e la Costa dei Trabocchi, poste al riparo dalle speculazioni e dallo sfruttamento del territorio, nel rispetto della propria cultura e del proprio ambiente naturale e civile, costituiranno un fiore all’occhiello per l’Abruzzo e la costa adriatica. Il modello di progresso che San Vito Bene Comune persegue è equo, perché fondato sulla collaborazione tra cittadini e realtà economiche locali, piuttosto che su grandi investimenti dannosi ed estranei al contesto socio-culturale. Esso costituirà la spinta alla creazione di attività economiche, sociali e culturali che permetteranno la nascita di opportunità di lavoro, in cui i cittadini e il territorio saranno protagonisti e non comprimari.

San Vito Bene Comune crede che non ci sia progresso senza solidarietà e cura. Il sostegno alle persone in difficoltà attraverso le attività sociali è fondamentale per un’amministrazione rispettosa dei propri cittadini e per la vita di comunità. L’attenzione per le esigenze di bambini e ragazzi in campo scolastico, culturale e sportivo è di eccezionale importanza per la loro crescita, ma anche per lo sviluppo di una società coesa e lungimirante.

San Vito Bene Comune, nella convinzione che la partecipazione attiva e disinteressata sia l’elemento fondante per un rinnovamento reale della nostra terra e delle nostre vite, invita alla fiducia e al coraggio del cambiamento.

BILANCIO E AMMINISTRAZIONE

San Vito Bene Comune (SVBC) attuerà una serie di provvedimenti utili ad incrementare le disponibilità nel bilancio comunale, quale elemento centrale per lo sviluppo di opere e per il sostegno alla cittadinanza. Nell’ambito del processo di rinnovamento, si porrà l’accento sulla partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa del paese, sull’adeguata collaborazione con il personale tecnico-amministrativo e sull’equità tra uomini e donne.

Alcune proposte concrete:

– riorganizzazione ed efficientamento della macchina burocratico-amministrativa;

– istituzione dell’Assessorato alla progettazione, poiché, al fine di incrementare le entrate nelle casse comunali, si rende necessario istituire un gruppo di lavoro in grado di rendere accessibili fondi comunitari, nazionali e regionali;

– ri-pubblicizzazione/internalizzazione di alcuni servizi di base (distributori acqua pubblica e detersivi, parcheggi) al fine di incrementare le entrate per le casse comunali;

– revisione dei regolamenti per l’utilizzo delle strutture sportive;

– bilancio partecipato e di genere.

TURISMO E CULTURA

Il concetto di turismo che SVBC esprime garantisce allo stesso tempo la tutela del territorio e lo sviluppo economico individuale e collettivo. Tale idea di turismo si basa sulla valorizzazione del patrimonio storico, culturale, artistico, enogastronomico e va svincolata dalla stagionalità. L’offerta culturale può contribuire ad incrementare l’offerta formativa della scuola, ponendo al centro dell’attenzione, assieme ad ogni altro individuo, il bambino e l’adolescente.

Alcune proposte concrete:

– costituzione di una Pro-loco;

– riqualificazione degli stabili in disuso e affidamento degli stessi ad associazioni che garantiscano ricadute sociali e culturali, come: Teatro civico, Cineforum, Laboratori di recupero di antichi mestieri;

– inserimento nella programmazione del Teatro Stabile Abruzzese rivolta ai bambini;

– recupero e rivitalizzazione, con eventi e visite guidate, delle vecchie fonti e dei luoghi storici e caratteristici del comune;

– collocazione di una struttura ecocompatibile e removibile, al fine di favorire la creazione di un piccolo approdo temporaneo che incentivi associazioni sportive, turistiche o cittadini che necessitino di un insediamento di breve durata;

– coordinamento dell’offerta pubblica e privata rivolta al turista, creando una rete tra l’amministrazione, gli operatori turistici e le attività economiche, per offrire ai visitatori esperienze autentiche e significative;

– creazione di un Museo del mare, per allargare l’offerta turistica e formativa;

– riapertura alle associazioni degli spazi attualmente negati alla somministrazione di alimenti e bevande.

AGRICOLTURA, AMBIENTE e ANIMALI

L’agricoltura va posta al centro dell’interesse comune come forma di salvaguardia del territorio, presidio culturale e attività economicamente produttiva. L’amministrazione comunale deve promuovere la tutela dell’ambiente e il corretto rapporto uomo-animale, attuando misure volte ad un’attenta gestione dei rifiuti, impedendo maltrattamenti ed abbandono di animali e prevenendo malattie trasmissibili animale-uomo.

Alcune proposte concrete:

– sistemazione e manutenzione delle strade rurali, dei fossi e delle cunette;

– mappatura del territorio comunale volta allo sgravio della tassa del Consorzio di bonifica;

– sistemazione e cura dei punti di approvvigionamento idrico;

– collaborazione con gli enti preposti al contenimento della fauna selvatica;

– promozione della Legge Regionale per l’istituzione della “Banca della terra d’Abruzzo”, per contrastare l’abbandono dei terreni;

– sostegno alla realizzazione del Parco della Costa Teatina, volano fondamentale per lo sviluppo del territorio. A tal proposito va fatta un’informazione chiara e corretta nei confronti dei cittadini e nello specifico degli agricoltori, che dimostri come l’istituzione del Parco non pregiudichi le attività produttive, ma le favorisca e le valorizzi;

– progetti di filiera rivolti alle scuole e ai turisti;

– partecipazione al contratto di fiume per la bonifica e la riqualificazione del Feltrino;

– protagonismo nella progettazione della “Via Verde”;

– riduzione della produzione di rifiuti con conseguente abbassamento dei livelli di tassazione: a tal fine, SVBC promuoverà un’attenta campagna di sensibilizzazione sul tema del riutilizzo domestico in collaborazione con scuole e cittadini;

– attuazione della Legge Regionale 47/2013, relativa alla prevenzione del randagismo e alla protezione degli animali da affezione presenti sul territorio.

URBANISTICA, VIABILITÀ E SERVIZI

In linea con l’idea di fondo che traspare in ogni punto del programma, SVBC non intende realizzare grandi opere, e nemmeno vuole promettere progetti irrealizzabili, ma vuole invece promuovere interventi fattibili, utili e rivolti all’interesse dell’intera cittadinanza.

Alcune proposte concrete:

Urbanistica

ripristino e messa in sicurezza della scalinata che collega San Vito Paese a San Vito Marina;

– manutenzione straordinaria, messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole di S. Apollinare, Marina e Paese;

– manutenzione straordinaria e messa in sicurezza dei campi sportivi;

– ulteriore rimozione delle barriere architettoniche e miglioramento dell’accessibilità nei centri abitati e nelle spiagge;

– prolungamento del lungomare, includendo l’area archeologica, che dovrà essere valorizzata;

– sistemazione del lungofiume, prevedendo un sentiero di passeggio;

– riqualificazione e valorizzazione del mercato coperto a San Vito Paese;

– manutenzione ed ottimizzazione degli spazi cimiteriali;

– trasferimento del parco giochi da via San Rocco in via R. Sanzio e adeguamento dei parchi giochi a San Vito Marina;

– adeguamento/prolungamento del marciapiede in via S. Rocco;

– previsione di un nuovo Piano Regolatore integrato con i piani sopraelevati e digitalizzazione dello stesso.

– perimetrazione e chiusura al pubblico dell’area della vecchia stazione FS a S. Vito Marina, in attesa della messa in sicurezza.

Viabilità:

– apertura di una seconda via d’accesso in via R. Sanzio a San Vito Paese;

– blocco/limitazione del passaggio di Tir tra Marina e Paese;

– riorganizzazione ed ampliamento degli spazi adibiti a parcheggio (San Vito Paese nell’area della ex-stazione della Sangritana e Marina di San Vito);

– completamento della video-sorveglianza, con aggiunta di telecamere nelle zone sensibili del territorio comunale;

– installazione di autovelox nei tre centri principali;

– creazione di rotatorie per una maggiore fruibilità del traffico e per la sicurezza nella circolazione (es. bivio per cimitero a San Vito Paese);

– riorganizzazione dello svincolo tra la statale 16 e la statale 84 in zona San Vito Marina.

– connessione di via “Ericle D’Antonio” con via “Cristoforo Colombo”, creando un senso unico di circolazione (Marina di San Vito);

– ripristino delle strade comunali e di pertinenza;

– ripristino del ponte di collegamento fra Sant’Apollinare e C.da Castellana.

Servizi per i cittadini:

– attivazione di un servizio navetta tra Paese, Marina e Sant’Apollinare;

– installazione di distributori di detersivi nei tre centri principali;

– installazione di distributori di acqua pubblica in Paese e a Sant’Apollinare;

– ripristino dei bagni pubblici.

SOCIALE

Le politiche sociali per il sostegno ai soggetti svantaggiati costituiscono un elemento fondamentale per lo sviluppo e la coesione del nostro paese. In tal senso è stata individuata una serie di ambiti di intervento, volti a rendere i servizi sociali più efficienti ed efficaci: il ripristino di livelli di spesa sociale adeguati, soprattutto attraverso l’attività di progettazione a valere sui fondi comunitari, nazionali e regionali, sarà fondamentale per realizzare tali obiettivi.

Alcune proposte concrete:

– miglioramento dei servizi di assistenza e ascolto per indigenti, minori, anziani e disabili, anche attraverso un’attiva interlocuzione con l’Ente d’Ambito;

– gestione diretta, responsabile e programmata da parte dell’amministrazione comunale dell’accoglienza dei migranti, in discontinuità con la precedente amministrazione e con le pratiche esistenti in comuni limitrofi (es. Torino di Sangro), in cui la gestione dei flussi è di fatto delegata a soggetti privati;

– miglioramento delle attività dello sportello sociale a vantaggio di famiglie, giovani coppie e minori;

– attivazione di un punto di primo soccorso estivo in prossimità della spiaggia;

– attivazione di reti e collaborazioni con servizi omologhi dei comuni limitrofi e con associazioni laiche e confessionali presenti sul territorio.

SCUOLA

La scuola va messa al centro dell’interesse dell’amministrazione, quale luogo di esperienze, di possibilità, di coesione sociale, di integrazione. A tal fine è necessario migliorare l’azione dei servizi educativi, ampliandone l’offerta, rendendo efficienti le strutture e fornendo strumenti adeguati e al passo con i tempi.

Alcune proposte concrete:

– soluzione delle problematiche relative alla scuola dell’infanzia del capoluogo;

– ampliamento dell’offerta formativa attraverso attività culturalmente significative;

– riapertura della “Sezione Primavera”;

– manutenzione, messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici scolastici

(Sant’Apollinare, San Vito Marina e San Vito Paese).

SPORT

Lo sport rappresenta un momento di aggregazione, confronto e crescita dell’individuo nella società, promuovendo buone pratiche di collettività e favorendo la crescita armoniosa e sana del cittadino.

Alcune proposte concrete:

– sistemazione, manutenzione e efficientamento energetico degli impianti sportivi;

– promozione di eventi in collaborazione con la scuola, le società sportive, le federazioni;

– promozione di eventi sportivi che abbiano una ricaduta turistica ed economica;

– diffusione della pratica sportiva come strumento di integrazione sociale.

One thought on “Programma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...